Villa Palladiana

Villa veneta, risalente XVI-XVII secolo, presenta caratteristiche molto differenti dalle ville rinascimentali, perché non aveva solo funzioni ricreative e di vacanze, ma ricopriva anche il ruolo produttivo della famiglia.

La sua posizione è strategica e centrale, elemento da non sottovalutare tenendo in considerazione la meraviglia di essere immersi nel collio friulano.

Qui il lusso fa da padrone: è stata restaurata a fine 1900 mantenendo i beni artistici inalterati, però sono stati introdotti confort notevoli che permettono allestimenti eccentrici adatti a veri sognatori.

II giardino è suddiviso in due macro-zone ed entrambi alternano momenti di luce ed ombra, ma il vero valore aggiunto è la piscina.

L’entrata alberata apre le porte ad una location di gran valore: ci siamo innamorati del suo lusso alla friulana, così ci piace definirla: una villa raffinata, confortevole con dettagli estremamente ricercati. E’il luogo prefetto dove il moderno si incontra con il passato.

Al piano terra, c’è una sala dove veniva prodotto il vino: qui le pietre, i mattoni e le travi sono i veri protagonisti, scontrandosi amabilmente con i putti affrescati nelle sale padronali al piano superiore. La gradinata esterna non è opulenta, ma fine e delicata.

Raccontateci il Vostro Sogno!

10 + 10 =